porto-ribeira

Porto: dove dormire? Come arrivare? Quali voli low cost?

Perché Porto?

 

E’ una città vivace e poco costosa, ben collegata con compagnie low cost (in primis Ryanair).

Il centro è piccolo e visitabile praticamente a piedi. Si beve e si mangia bene, a buon prezzo.

Rispetto alla sorella maggiore Lisbona, la città è tutta raccolta sul fiume: il colpo d’occhio sul Ponte Dom Luis I o da qui alla città abbarbicata sulle colline da un lato e dall’altro alle insegne di Cantine centenarie merita il viaggio.

azulejos

Come arrivare – Costi e Info Pratiche

Voli: Ho volato a Porto con un volo Ryanair da Bergamo, comprato circa 3 mesi e mezzo prima alla cifra di 44 euro. Il volo parte di venerdì alle 17, alla domenica vi sono due voli: uno in serata e uno alle 9 di mattino. Ovviamente con quello in serata si ha la possibilità di godersi tutto il week end. Per risparmiare io ho optato tuttavia per quello del mattino. Se si è buoni camminatori in un giorno si visita il centro storico, il quartiere dall’altro lato del fiume delle cantine e si ha tempo per piccole pause per gustare una Francesinha (piatto tipico) e assaggiare Vinho Verde (qui maggiori info sulla cucina Portoghese).

 

Dove soggiornare

 

I tre quartieri che di solito sono visitati e che raccolgono le attrazioni più importanti sono:

 

  1. Ribeira: quello che si affaccia sul fiume
  2. Miragala: la porto ebraica con i suoi vicoli (nonostante di notte possano sembrare deserti e poco raccomandabili, Porto, anche a detta dei suoi abitanti, è molto tranquilla e sicura)
  3. Zona di Aliados e Bolhao: qui c’è il caratteristico mercato Bolhao (chiuso di domenica e nel sabato pomeriggio) ed è la zona della Movida (nelle famose Galerias). Sempre qui c’è la libreria Lello, resa celebre da Harry Potter. Nonostante sia molto piccola, un giro in questo storico negozio tutto in legno ha il suo perché anche per coloro che non sono fan del noto maghetto.

porto-palazzi

In realtà i quartieri sono vicinissimi e qualsiasi alloggio in uno di questi può essere comodo.

A Porto ci sono moltissimi appartamenti in affitto, alcuni molto belli e di solito poco costosi. Consiglio questa opzione. Certo non è inclusa la colazione ma così si può sperimentare l’ottima e sostanziosa pasticceria portoghese, prime fra tutte i Pasteis da Nata.

Io ho dormito presso i Taipas Apartment. In tre persone per un alloggio superior abbiamo speso 15 euro al giorno a testa, prenotati tramite Booking.

 

L’altro quartiere che visiterete e che consiglio è quello al di là del fiume: Vila Nova de Gaia. Tutta la collina è occupata da cantine. Ci si arriva con un bella passeggiata sul Ponte Dom Luis, dalla Ribeira (il ponte ha due livelli, si può camminare in alto oppure poco sopra il fiume). Se si arriva in alto, si può poi prendere la teleferica che sorvola il quartiere per scendere lungo il fiume.

 

Da e per l’aeroporto

In aeroporto è presente la metropolitana che porta direttamente in centro (fermata principale per il centro Sao Bento, oppure Bolhao, Trinidade o Aliados se si deve arrivare nelle zone in alto e più lontane dal fiume Douro). Attenzione il prezzo è di 1,95 perché dovete pagare la tariffa che esce dalla zona 1. Come già detto, la fermata Sao Bento praticamente “serve” tutto il centro storico. Dovrete scendere qui e muovervi a piedi per le ripide stradine di porto.

In alternativa i taxi da e per il centro dall’Aeroporto costano 25 euro in media.

Autore dell'articolo: Valeinviaggio