cosa-mangiare-porto

Porto: cosa mangiare, tra baccalà e vini

Cosa mangiare?

 

La cucina portoghese è gustosa, anche se non proprio leggera: uova, fritto, baccalà, aglio e cipolla la fanno da padrone.

 

Piatto tipico: Francesinha

Il piatto tipico della città è la Francesinha. Definirlo è difficile: si tratta di un panino, ripieno di salsiccia e carne, il tutto ricoperto da formaggio fuso e annegato in una particolare salsa alla birra.

La versione “Special” prevede anche un bell’uovo sopra. Consigliata a pranzo, perché per cena potrebbe ostacolare non poco i vostri sogni.

Nonostante molti locali si vantino di avere la Francesinha migliore del mondo, a me è stato consigliato dalla proprietaria dell’appartamento in cui ho soggiornato il seguente indirizzo: Cafe Santiago, nella Rua Passos Manuel (una traversa della più famosa Rua de Santa Catarina).

 

Altri prodotti tipici di mare: Baccalà e Sardine

 

Le Sardine sono onnipresenti e potete anche portarle a casa in pratiche lattine, aromatizzate (Attenzione perché non possono essere trasportate nel bagaglio a mano).

Il Baccalà è la base tipica: lo troverete fritto soprattutto oppure grigliato o in succulente polpette con patate.

Altro piatto a base di Baccalà è la “punheta de bacalhau”: baccalà crudo tritato con cipolla.

 

La cucina di Porto però non è solo a base di pesce: sono presenti anche carni e soprattutto una ricetta particolare di Trippa (non a caso gli abitanti di Porto vengono definiti Tripeiros)

bolhao

 

 

Formaggi

I formaggi sono stati per me una scoperta. Li consiglio a chi ama i formaggi di pecora o capra. In particolare da provare il formaggio cremoso chiamato Azeitão.

 

Dolci

 

Sicuramente la pasticceria non è da trascurare: basta guardare le invitanti vetrine dei caffè, che non hanno nulla da invidiare a quelli parigini. Sono presenti deliziosi tortini al formaggio o alla pasta di mandorle. Non mancano briosche riempite di creme all’uovo, a cui si affiancano le più famose Pasteis de Nata, tortine di sfoglia con una meravigliosamente densa crema cotta.

pastel-de-nata

 

Vini e Porto

 

Il Porto ovviamente è il vino più famoso. In realtà ne esistono differenti tipi:

 

  • Bianco, da bere fresco
  • Ruby, fruttato e giovane
  • Tawny, più invecchiato

 

Poi vi sono le categorie “speciali”, tra cui il Vintage che è invecchiato anche 40 anni.

I veri intenditori preferiranno il Tawny. Quelli, come me, non abituati ai vini liquirosi, potranno ripiegare sul Bianco, che essendo bevuto fresco, è più leggero e facile da bere.

 

Tra i vini io ho apprezzato il Vinho Verde, un vino bianco frizzante, non troppo elevato in gradazione alcolica, perfetto per accompagnare il baccalà e una cucina non sempre leggera.

 

 porto-rubyvino-portogallo

 

 

Autore dell'articolo: Valeinviaggio