sofia_Cosa_vedere

Weekend low cost a Sofia: cosa vedere

Sofia, capitale della Bulgaria, è una città dal centro storico concentrato e piuttosto economica, che ben si presta a un week end low cost dall’Italia.

 

E’ raggiungibile da varie città italiane (Bari, Catania, Napoli, Roma e Milano) con la compagnia low cost www.wizzair.com

 

Ci sono capitata in un caldo weekend di Ottobre: sono partita dall’Italia con un clima ormai autunnale e sono arrivata a trovarmi a Sofia in mezze maniche.

Ci sono capitata, dico, perché non era nei miei piani fare la turista a Sofia. Avevo preso dei biglietti per il concerto di Lenny Kravitz che si teneva lì, che all’ultimo è stato annullato. Avevo già comprato i voli e quindi mi sono detta: “Perché no? Farò la turista”.

Forse anche per il fatto che non avevo altissime aspettative, il week end a Sofia si è rivelato piacevole. Sofia è una città che offre un mix di modernità e di tracce di passato. Pulita, ordinata, con una bella vita sociale e notturna.

Sofia è la città che “cresce ma non invecchia” e, infatti, sono rimasta stupita soprattutto dal numero dei giovani, eleganti e “tirati a lucido” che erano in giro per i locali, affollavano i tavolini dei bar all’aperto e si preparavano per il sabato sera.

 

Dal punto di vista culturale e storico – artistico, Sofia offre soprattutto architettura religiosa: imponenti chiese ortodosse, si mischiano però con vestigia antiche ed edifici di altre religioni. Sofia (l’antica Serdica) vanta una storia antichissima, dal momento che è la terza città più vecchia d’Europa, dopo Roma ed Atene. Le rovine sono ancora visibili in una delle piazze che più mi ha colpito: qui una moschea, una sinagoga e una Chiesa Ortodossa convivono nell’arco di pochi metri.

Qua e là, spuntano, inoltre i segni del passato Comunistica recente.

 

I prezzi sono assolutamente accessibili: per darvi un’idea una birra media in un locale del centro (non so perché ma il costo della birra nei bar mi sembra sempre un metro di paragone “lampante” e immediatamente significativo) costa 1,5 euro.

 

Il centro è compatto e visitabile a piedi. Per gli spostamenti più lunghi, ad esempio dall’aeroporto, suggerisco un taxi visto che il costo è molto contenuto (con 10 euro si fa tranquillamente la tratta aeroporto – centro città, ma contrattando si dimezzano anche i prezzi).

mappa_sofia

 

 

8 Cose da Vedere

 

 

1) Chiesa di Alexander Nevski

E’ il simbolo della città, mastodontica Chiesa Ortodossa in stile Neo-Bizantino. Nella piazzetta davanti ci sono sempre mercatini in cui è possibile acquistare Matrioske, memorabilia comunisti e Icone.

soia_mercati

 

2) Vitosha Boulevard

Rappresenta gli Champs-Élysées di Sofia.

Si estende da St Nedelya Square, dove sorge la Cattedrale con il medesimo nome, fino al Palazzo di Cultura.

 

Qui si concentrano i negozi più alla moda, le catene e ci sono molti locali per aperitivi o per ballare.

 

3) Ivan Vazov National Theater

Bellissimo edificio in stile Neoclassico circondato da fontane e aiuole fiorite, dove si concentrano i locali a chiacchierare o le famiglie a giocare

 

sofia_cosa_vedere

 

4) Banya Bashi Mosque

Non è paragonabile ad altre moschee più note nell’Europa Orientale, ma vale comunque la visita. Belli i mosaici interni. Sono in corso dei restauri quindi la visita potrebbe non essere sempre possibile. Qui vicino ci sono anche le vecchie terme della città e le fontanelle pubbliche da cui sgorga acqua ricca di minerali (potabile)

 

5) Sinagoga Centrale

Sinagoga moderna (dei primi del Novecento) e imponente (una delle più grandi dell’Europa Orientale). Per entrare bisogna suonare e pagare un ticket di ingresso.

sofia_sinagoga

 

6) Mercato dei contadini

Siamo capitati in questo mercato di domenica mattina per caso. Si trova a pochi passi dalla Sinagoga. E’ stata una bella esperienza: il mercato è popolare e autentico. Ci ha offerto una visuale diversa della città, rispetto a quella “patinata” del centro storico

 

7) Mercato coperto

Si tratta di un mercato coperto. E’ interessante fare una visita per scoprire i sapori della regione (si trova di fronte alla Moschea)

soia_mercato_coperto

 

8) Palazzo Nazionale della Cultura

Ci si arriva dopo aver percorso tutto il Vitosha Boulevard. L’edificio immenso risente dell’architettura comunista. Ora è un centro congressi polifunzionale. Davanti c’è una grande con fontane. Qui si ebiscono skateboarder e ballerini di break.

centro nazionale cultura sofia

Gite di un giorno:

se avete tempo non perdetevi la gita in giornata al Monastero di Rila, a 120 km dalla città. I trasporti pubblici per raggiungerlo sono un po’ complicati, meglio unirsi a tour organizzati (chiedete in Hotel)

 

 

Dove dormire

 

Arte Hotel

Posizione centralissima all’inizio del Vitosha e camere moderne

Prezzo medio a notte per camere matrimoniale: 55 euro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Valeinviaggio