Anuradhapura

Itinerario per un tour in Sri Lanka – Diario di Viaggio

Diario di viaggio e alcuni consigli per un tour in Sri Lanka di circa 2 settimane.

 

Lo Sri Lanka è un’isola al largo dell’India, non troppo grande e quindi adatta a un tour classico di 15/18 giorni.

 

Cosa offre? Templi di vario tipo, rovine archeologiche, natura e spiagge

 

Molto spesso i futuri viaggiatori vogliono un’idea di un itinerario fattibile, senza correre troppo, da chi magari ha già sperimentato le distanze e i tempi di percorrenza e può consigliare i posti “must “, assolutamente da visitare.

 

Vi offro il mio, premettendo che molte scelte sono soggettive e fatte in base a esigenze e gusti personali. Io ho cercato di includere le località principali e di lasciarmi anche un po’ di tempo per il mare.

Nel mio caso, inoltre, l’itinerario ha risentito del fatto che volessi, a tutti i costi, pernottare al KANDALAMA HOTEL a Dambulla, un hotel costruito nella natura con una vista mozzafiato sulla vallata sottostante. Per ragioni di disponibilità di stanze libere ho dovuto quindi cambiare il senso del giro, ma come vedrete vi do suggerimenti anche per “ottimizzarlo”.

Inoltre, io ci sono stata quando il conflitto con le Tigri del Tamil era ancora in corso e quindi era preclusa ai turisti la parte Nord/Est dell’isola, che ora è totalmente visitabile e offre spiagge interessanti (e anche più adatte per un viaggio nel classico periodo estivo perché non arrivano i monsoni).

 

Partiamo:

 

GIORNO 1 Arrivo a Colombo (che ci lasciamo per gli ultimi giorni, dove saremo ospiti di una famiglia cingalese che vive in Italia … ma questa è un’altra storia), partiamo subito per il tour e ci muoviamo verso KANDY dove pernotteremo

A KANDY, oltre a passeggiare intorno al lago, è possibile visitare il famoso Tempio del Dente, luogo sacro del buddismo perché qui appunto pare che sia conservato il dente del Buddha.

Se capitate qui tra luglio e agosto, informatevi sulla possibilità di prendere parte alle cerimonie della Perahera, una colorata (al limite del kitsch) processione religiosa fatta di elefanti addobbati all’inverosimile e da danzatori

nuwara_eliya

GIORNI 2-3: Ci siamo poi spostati nella zona del the, pernottando per due notti a Nuwara Eliya. Personalmente è stata una delle regioni che mi hanno colpito di più: una terra verdissima (e molto piovosa) in cui i colori delle donne chine a raccogliere il the spuntano dalla nebbia che avvolge le piantagioni. Questa area, oltre che come Hill Country, è conosciuta come “Piccola Inghilterra”. Le vestigia delle Colonie Inglese di epoca Vittoriana si vedono ancora negli alberghi in stile o nei club i cui è richiesto ai Gentlemen di indossare la giacca per la sera.

treno_si_lankaIn questa zona non perdete una visita a una delle tante Tea Factory, una gita nei dintorni a vedere le innumerevoli cascate e soprattutto fate il percorso sul vecchio treno di legno tra Nuwara Eliya e la cittadina di Ella. Un viaggio di circa tre ore tra panorami meravigliosi e gente del posto.

Una nota pratica: questa è forse l’unica zona fredda del Paese, tenetelo presente quando sarete in fase di preparazione bagagli.

Per la seconda parte, cliccate qui

 

Autore dell'articolo: Valeinviaggio