varanasi gange

Fare Yoga in India a Varanasi

L’India è praticamente un Continente a sé e offre moltissimo ai visitatori: mare, templi, natura, popolazioni e, anche, spiritualità.

Lo confesso la mia vita frenetica “milanese” poco si confà allo Spiritualismo Orientale. Pratico però yoga da anni: mi rilassa e mi fa stare bene. Quindi prendo da tutte le culture e filosofie del mondo quello che trovo a me congeniale. Certo è un approccio forse un po’ utilitaristico, ma nasce comunque dal rispetto e dalla curiosità anche per ciò che è diverso: penso, infatti, che qualcosa possa essere “preso” da ogni cultura… soprattutto se si parla di culture millenarie….

Per rimanere in tema con il periodo post sanremese, è un po’ il mio seguire l’Occidentali’s Karma.

 

Nel mio mini viaggio in India nel Rajastan, ho deciso, quindi, di prendere un  volo interno, per visitare anche Varanasi (o Benares), attratta da quelle immagini delle donne che lavano panni colorati sul Gange, avvolte nel fumo della nebbia.

Oltre a bighellonare per la città, per chi è amante dello Yoga (o per chi vuole mettersi maggiormente in connessione con il Paese facendo anche un’esperienza “culturale), cosa c’è di meglio che scegliere proprio questa città un po’ mistica per ritagliarsi un paio di ore di pratica?

E’ vero, mentre si è in viaggio, si cerca di fare tutto di corsa e di vedere il maggior numero di attrazioni possibili e quindi 1 ora di Yoga sembra un’ora sprecata… ma mettiamola così.. è comunque un’esperienza “indiana”, quasi quanto prendersi 1 ora per assaggiare Dal e Tandoori (anche questa è un’esperienza mistica, anche se di un misticismo molto diverso ;-))

dal

In India, e a Varanasi in particolare (località un po’ freak di rasta e Occidendali in cerca di “illuminazioni”), ci sono tantissime scuole di Yoga.

Io ho scelto Siddharth Yoga Centre. Perché? Volete mettere la bellezza di fare yoga con una bellissima vista sul Gange che scorre?

La scuola (poco più di una stanza) è proprio su un Ghat (le celebri scalinate che scendono sul fiume, fulcro della vita religiosa e sociale di Varanasi).

Siddhart offre lezioni di un paio di ore, anche per chi non ha mai fatto Yoga prima.  I gruppi non sono mai numerosi (solitamente 4 o 5 persone).

Ho trovato comodo l’orario della lezione mattutina: dalle 8 alle 10. Consente, infatti, di avere poi ancora tutta la giornata a disposizione e, cosa da non sottovalutare in certi periodi, consente di fare attività “fisica” quando il caldo è ancora sopportabile. Varanasi è infatti calda e umida. Già a marzo dopo le 10 si suda parecchio!

Non è necessario avere un tappetino (a meno che non siate schizzinosi), portate solo un vostro asciugamano.  Siddhart è molto gentile e paziente e le pratiche sono adattate alle esigenze di chiunque: nella stessa lezione mi sono trovata con persone esperte e invece con chi non si era mai approcciato allo yoga.

yoga indiaVi consiglio di contattarlo con messaggio tramite whatsapp (risponde sempre), per chiedere disponibilità e  conferma orari.

 

Per chi non ama la parte “fisica” dello yoga (le posizioni o “Asana”), ci sono anche lezioni solo di Pranayama (si tratta di tecniche di respirazione, che potremmo definire come “esercizi” finalizzati al controllo del respiro e della mente). Queste si fanno ancora più presto, all’alba.

 

Ecco le indicazioni:

 

SIDDHARTH YOGA CENTRE

MANSAROWAR GHAT VARANASI – U.P INDIA

Telefono:

+91-92368 30966 / +91-96215 13784

yogisiddharthyadavvns@gmail.com

Come indicazione fate riferimento al LOTUS LOUNGE RESTAURANT, la scuola è proprio sotto all’entrata del ristorante.

Website: http://yogasiddharth.com

siddhart

 

Autore dell'articolo: Valeinviaggio