johannesburg-è-pericolosa

Johannesburg è pericolosa? Cosa visitare nella città più grande del Sudafrica.

Se state programmando un viaggio in Sudafrica, vi imbatterete per forza in Johannesburg, visto che è il principale aeroporto di arrivo per i voli internazionali.

Johannesburg è, infatti, la città più popolosa della “Nazione Arcobaleno”, pur non essendone la Capitale. In realtà le capitali sono 3: Pretoria (la capitale amministrativa), Città del Capo (legislativa) e Bloemfontein (giudiziaria).

Johannesburg è però il fulcro economico del Sudafrica, circondata da miniere che ne hanno costituito l’attrattiva e centro delle principali attività commerciali.

Ha anche un altro triste primato: è conosciuta per essere una delle città più pericolose al mondo.

I problemi di sicurezza sono il risultato delle contraddizioni e dei contrasti che caratterizzano la città: da un lato le sue township, con la famosa Soweto che pare essere la township più estesa al mondo, abitata dalla popolazione di colore di diverse classi sociali. Dall’altro, i sobborghi sofisticati di Rosebank e Sandton, con i centri commerciali e le catene alberghiere: Sandton in particolare è definito “il miglio quadrato più ricco d’Africa”.

Johannesburg però è in pieno cambiamento. Nonostante sia una delle città più “nuove”, sta subendo una rivoluzione silenziosa, fatta di lotta al degrado e di “riqualifica” (anche l’aver ospitato i Campionati Mondiali di Calcio ha avuto il suo peso). Soweto non è più solo una baraccopoli, ma un quartiere con zone residenziali in cui abita il ceto medio. Il centro storico, abbandonato negli anni Novanta, sta cominciando a essere riscoperto.

 

Johannesburg è pericolosa? Come organizzare la visita?

Il mio consiglio è di lasciare l’auto a noleggio e di muoversi con agenzie e tour del posto.

Anche io ho noleggiato in Sudafrica. Guidare in Sudafrica (salvo per i primi necessari adattamenti alla guida dal lato opposto) è tutto sommato facile e scorrevole.

Rientrando dal Kruger verso Johannesburg ho però lasciato immediatamente l’auto in aeroporto e da lì mi sono mossa solo con attività organizzate.

Non avventuratevi in solitaria, perché il rischio è di non conoscere bene i quartieri e dove è sicuro o meno muoversi.

Vi sono ottime organizzazioni a cui appoggiarsi che organizzano tour di una giornata per la città. Io consiglio di dedicare parte del tempo, oltre alla visita del Museo dedicato all’Apartheid, alla conoscenza di Soweto e della sua storia.

Questo è il riferimento dell’agenzia che ho utilizzato io per un tour di una giornata della città (in auto) e di Soweto, con visita al Museo, alla casa di Mandela e ad alcuni progetti di sviluppo locali: http://www.soweto.co.za/

Il prezzo a persona per un tour personalizzato è di 850 rand (intorno ai 60 euro).

Per chi fosse interessato ad approfondire, ho scritto un articolo sulle mie impressioni della visita, sui vari punti di interesse e su cosa visitare a Soweto.

 

johannesburg-è-pericolosa
Soweto

E’ pericoloso uscire alla sera a Johannesburg?

 

Per quanto riguarda la sera, non ritengo si debba stare chiusi in casa/albergo. E’ importante tuttavia scegliere bene il quartiere e affidarsi ai consigli delle persone alla reception che conoscono la realtà locale.

Come già detto, Rosebank e Sandton sono i quartieri ricchi e “alla moda”. La maggior parte di turisti, quindi, soggiorna qui e si muove nei ristoranti dei centri commerciali.

Io ho preferito qualcosa, a mio avviso, di più “autentico” e ho scelto di dormire a Melville.

Si tratta di un quartiere un po’ “bohemiene”, in quanto abitato da universitari.

Ho scelto la Ginnegaap Guesthouse, da cui si può raggiungere a piedi la Settima, che è la via principale del quartiere. L’indicazione che mi hanno dato è che si può tranquillamente girare a piedi, entro una certa ora (11/12 di sera).Ci sono parecchi ristorantini. Per togliersi la voglia di pesce a prezzi contenuti, infine,  in tutto il Sudafrica (e anche sulla 8th Street a Melville) si trova anche la catena Ocean Basket, una specie di Fast Food del mare.

 

E’ possibile anche pensare di abbinare un altro giorno per vedere un po’ i dintorni. Molte sono le località di interesse raggiungibili in giornata dalla città.

Vi sono diversi Parchi “Animali” che consentono di avere una interazione più da vicino con Elefanti o Cuccioli di Leone. Inoltre parchi culturali sulle tradizioni ed etnie del Paese. Senza dimenticare che qui pare ci sia la culla della Civiltà (Cradle of Humankind)….

Insomma Johannesburg non è affatto una località da snobbare!!

 

Autore dell'articolo: Valeinviaggio